cominciamo bene.

ieri è partito il Festival di Cannes, oggi sono uscite le prime shortlist.
per quanto riguarda la stampa, sono solo tre le campagne italiane rimaste in concorso: una multisoggetto
Henkel della D'adda, un annuncio Nissan di Tbwa e la solita mezza speculativa di Red Cell. per non parlare delle affissioni: solo una cosa no-profit dalla Saatchi.

Body si veste, esce e va ad accendere un cero nella chiesa più vicina.
venerdì c'è la sua shortlist, quella degli spot.
e si sta abbastanza cagando in mano.

13 commenti:

ella ha detto...

body, cero e gesti apotropaici di tutti i tipi. per il resto, l'unico interesse che nutro nei confronti del festivàl è lo svuotamento degli uffici con conseguente autogestione. ci si accontenta di poco ultimamente ^_^

Body ha detto...

no, dai, Fata. cannes è superaspirazionale.

shirk ha detto...

ma non esiste un controfestival in cui "premiare" la merda che ci propinano? voglio che il fintobrasiliano della fiat venga coperto di pece e piume! ma non solo lui!

Anonimo ha detto...

sì, ma descrivili, sennò io mica so di quali spot parli!
erbz

lise.charmel ha detto...

da qui a venerdì verranno organizzate danze propiziatorie

Elmer ha detto...

Il finto brasiliano?
Perchè Diego e Adriana dove li vogliamo mettere?

Vocione ha detto...

Mettiamoli in culo a tutto quel gruppo di pirla che appare nello spot di 3!!

Vocione ha detto...

Dimenticavo: Body, mi sarebbe piaciuto vederli i tuoi lavori prima di Cannes...

ella ha detto...

ah! tra l'altro, la mezza speculativa di red cell, stranissimamente è sullo stesso cliente di una speculativa mccann dell'anno scorso: un parrucchiere di via larga. (...)
in ogni caso, a me fa più specie che sia in shortlist la campagna dlv che, pur essendo uscita davvero, è una campagna con un bollone rosso VISTO SU ARCHIVE grande così, eh. ma proprio impressionante.

malco ha detto...

ma che cazzo è una speculativa???
quando la smettete di parlare in pubblicitariese?

Body ha detto...

asha: grazie delle info, a me sembra di non averle mai viste quelle campagne.
Malco: questo è un sito serio di pubblicità, per cosa l'avevi preso?
speculativa: campagna fatta ad arte senza un incarico da parte del cliente. normalmente è per poi venderla dopo o quantomeno iscriverla ai festival.

lise.charmel ha detto...

ma allora è veramente intrecci di via larga? non potevo crederci, pensavo fosse un caso di omonimia!

ella ha detto...

lise: no no, è lui. ^_^