Chi non muore.

giorni strani e complicati questi. Body si trova a lottare con la sua vecchia agenzia che ha improvvisamente deciso di snobbare Cannes. questo significa che i suoi ultimi lavori rischiano di non essere iscritti al Festival. così il tipo sguinzaglia Arto, minaccia i suoi ex DC per telefono, contatta la Sacra Corona Unita. finché al termine ultimo della proroga ultima, i beta e relative ricevute di pagamento partono per Londra.

merito di Arto o della solita testa di cavallo mozzata?

comunque. risolto il problema numero 1, Body passa al numero 2 freddando Mastello e la sua generosa offerta di lavoro. il tipo ama le sfide e quella di essere responsabile di una nuova piattaforma blog suonava sufficientemente golosa. ma è già troppo tempo che è fuori da un'agenzia e il suo primo desiderio professionale è quello di rientrarci. impossibile l'idea di cambiare carriera, proprio adesso.

così è l'inizio di maggio e Body torna ad avere le sue giornate in pugno. ed è quello che è necessario ora. bisogna riordinare tutto, per classe, dimensione e data. ristrutturare priorità, definire obbiettivi ed uscire da questo loop spaziotemporale che stagna ormai da troppo. Body spalanca porte e finestre per cambiare l'aria infestata da nuove incertezze, ex fidanzati e blogger diventati illeggibili.

poi gli torna la voglia di postare e pensa a uno spin-off temporaneo di Publijihad: passare alla migliore piattaforma del mondo e riprendere con calma. come dopo un incidente o un grave infortunio. anche se questo fallo puzza di simulazione lontano un miglio.

2 commenti:

lise.charmel ha detto...

ma scusa body, se diventavi responsabile di una piattaforma blog poi potevo venire a lavorare per te. a li mortacci!

Body ha detto...

Lise, hai ragione. ma sai il lavoro mio qual è.. ed è difficile cambiare per mettersi a lavorare veramente!